domenica 8 novembre 2015

Circle film recensione

Circle film recensione

Circle

Circle Usa 2015 Thriller Scifi
Directed by
  • Aaron Hann
  • Mario Miscione
Written by
  • Aaron Hann
  • Mario Miscione
Starring
★★
Circle si apre con 50 sconosciuti che pian piano si svegliano in piedi su piccole piattaforme rosse illuminate, in cerchio in una stanza buia e nessuno di loro ricorda con precisione come ci sia arrivato. Si scopre subito che tentare di scappare è controproducente poiché mettere il piede fuori dalla piattaforma significa essere colpito da un fulmine che schizza da un macchinario futuristico sito al centro della stanza, e come se non bastasse ogni 2 minuti c’è un countdown ed al termine del quale una persona a caso è fulminata senza pietà  . 

Le premesse, di rimando, ci riportano a film come Cube, dove i personaggi ignari di quello che sta succedendo dovranno risolvere l’enigma per tentare di salvarsi la pelle. Il plot gioca sulla loro capacità di indagare e interagire tra loro, la sceneggiatura tratteggia personaggi bidimensionali appositamente per metterli contro, tirando fuori il meglio e il peggio della “fauna” umana di città,  c’è un po’ di tutto, il fascista, l’eroe, il rivoluzionario, il razzista, il debole, il manipolatore e molti altri. Oltre agli evidenti paralleli come già detto con il film Cube, i giovani registi dicono di aver avuto ispirazione da 12 Angry Men di Lumet almeno per quanto riguarda il plot, e se lo avete visto capirete perché. Non dico di più della trama, poiché essendo una pellicola statica dal punto di vista dell’atmosfera ciò che rende scorrevole il ritmo sono i vari step che i 50 soggetti dovranno oltrepassare per fare luce sul mistero. 


Gli attori sono costretti a recitare quasi in maniera teatrale poiché non possono muoversi più di tanto, ma nel complesso non mi sono dispiaciuti, la regia come detto non può più di tanto si limita alla gestione della tensione passo passo e segue i personaggi, quindi  in questo caso per questi piccoli thriller a basso budget ciò che conta è il finale che in questo caso sembra telefonato per chi ha visto tanti film ma comunque sufficiente. Questo non è un film che soddisferà coloro che cercano l’elemento scifi, in questo caso siamo di fronte ad un thriller quasi definirei “tecnico” da plot che non aspira ad alti ranghi e sicuramente si poteva fare meglio, ma si lascia vedere sia per il ritmo che gioco forza è periodicamente spinto da ondate di tensione sia per l’attesa di un finale che potrebbe rivelarsi funzionale ma troppo aspettato.

Pro: mistero
Contro: la struttura misteriosa del film sacrifica un po’ tutto il resto
Consigliato a chi piacciono i film come “Cube”

Voto: 5.5


11 commenti:

  1. Grazie per averlo recensito, ero proprio lì che mi interrogavo sulla possibilità di vederlo o meno! :D
    Ora come ora, penso che proverò; a me "Cube" non è dispiaciuto, in fondo, e questo "Circle" sembra abbastanza strano da poter risultare interessante! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ho trovato per caso su netflix, è solo in lingua inglese con i sottotitoli in italiano

      Elimina
    2. Visto anche io su Netflix, il finale non ho ben capito .....

      Elimina
  2. l'ho trovato passabile ma il finale molto deludente. in un film statico come questo il finale gioca il tutto per tutto, ma è davvero difficile dare un finale veramente soddisfacente a un film del genere.

    RispondiElimina
  3. Erano prevedibili almeno 156 finali di diversi. Forse l'idea di scegliere quello più scontato è solo la ciliegina sulla torta per un film che non ci racconta niente di più di quello che già sappiamo

    RispondiElimina
  4. Io speravo in un finale inaspettato come quello di House of 9, questo mi ha deluso moltissimo. Meno male che il resto del film è molto coinvolgente.

    RispondiElimina
  5. Io speravo in un finale inaspettato come quello di House of 9, questo mi ha deluso moltissimo. Meno male che il resto del film è molto coinvolgente.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

condividi